Lo Statuto dell'associazione

schettino

radames

La vita e altri cantieri
(Das Leben und andere Baustellen)
I 2007, 37 min.
regia: Giuseppe Schettino




Il documentario racconta i conflitti tra generazioni e culture, tra padri e figli nella realtà etnica dei Sinti Teich che come ogni cultura viva si modifica nel tempo e nello spazio.

La famiglia allargata Gabrielli, appartenente alla Minoranza dei Sinti, vive a Bolzano e si guadagna da vivere soprattutto con la musica ma da quando Laki, l'unico violinista del gruppo, si è convertito all'evangelismo hanno dovuto smettere di suonare. Cercando di ricongiungere il gruppo, Radames il capo famiglia, scopre quanto le tradizioni sinte stiano cambiando.

Il film è stato girato nelle lingue originali, il sinto e l'italiano, da ZeLIG, scuola di formazione televisiva, in collaborazione con Enti ed Istituzioni della Provincia di Bolzano. Insieme a Giuseppe Schettino hanno collaborato Fernando Espinosa (camera) e Jona Zara Klein (editing). Le musiche sono quelle del gruppo musicale U Sinto.

 

Eine Bozner Sintifamilie lebt hauptsächlich von der Musik, aber seit Laki, der einzige Geiger, zu einer christlichen Sekte übergetreten ist, kann die Band nicht mehr auftreten. Familienoberhaupt Radames versucht die Gruppe wieder zusammen zu führen und sieht sich dabei mit großen Veränderungen der eigenen Traditionen konfrontiert. Der Dokumentarfilm „Das Leben und andere Baustellen“ erzählt von Generationen-Konflikten in der Kultur eines bedrohten Volkes.